Le radici

Montonale nasce da un’antica tradizione contadina
familiare sbocciata sulle colline di Desenzano del
Garda. Qui, nei primi anni del Novecento Francesco
Girelli dissodò due ettari di terreno in località Conta.

Filari vigneti Montonale

Piantò Turbiana di Lugana, Cabernet Sauvignon e Merlot: si narra che il profumo del mosto di Lugana fosse tanto intenso da attirare il vicinato. Suo figlio Aldo continuò nel solco paterno e acquistò sei ettari di vigna piantata a Turbiana, Barbera e Marzemino.

Dettaglio acini uva

Ambasciatore del territorio d’antan, cedeva vino ai clienti lungo l’arco alpino, diffondendo il nome del Lugana.
Dopo di lui Luciano, che mise a frutto l’esperienza degli avi e acquistò altri 60 ettari di vigneto parzialmente vitati a Turbiana dai nobili Bertani. Divisioni ereditarie inibirono però il suo sogno di viticoltore. 
La vigna fu quasi totalmente espiantata, nel 1998 l’ultima mesta vendemmia.

Dettaglio acini uva

Tutto sembrava perduto quando, due anni dopo,
un prozio cedette a Luciano due ettari di vigna.
Fu allora che Roberto, il suo secondogenito,
chiese al padre di rinverdire la tradizione
enologica di casa Girelli.

Germoglio Vitigno
Ritatto fratelli Girelli, Cantina Montonale

Oggi e
doma
ni

Roberto Girelli, con i fratelli Claudio e Valentino, ha respirato sin da ragazzino i profumi della cantina. Nel 2002, appena ventenne, segue la sua prima vendemmia. L’anno dopo presenta 800 bottiglie con il marchio Girelli, vendute agli amici di famiglia e si iscrive alla Facoltà di Viticoltura ed Enologia di Verona. Il primo Lugana arriva con la vendemmia 2004, nel 2005 la famiglia pianta altri cinque ettari di vigneti a Turbiana e altre varietà a bacca rossa.

Roberto Girelli, Azienda Agricola Montonale

Roberto è affiancato dai fratelli Claudio e Valentino. Claudio, il primogenito, è il responsabile amministrativo. Valentino, il più giovane, si occupa dei vigneti.

Claudio Girelli, Azienda Agricola Montonale

Tre figure diverse, ma con un’idea comune: dare ai vini di Lugana un nuovo futuro.

Valentino Girelli, Azienda Agricola Montonale

Per i Girelli la Turbiana è molto più di un nettare beverino da consumare a bordo lago. Da lei possono arrivare vini identitari e longevi, capaci di migliorare nel tempo, per offrire al degustatore paziente terziarizzazioni espressive e inaspettate.

Close up uva Turbiana
Tecnica - Azienda Agricola Montonale
La tecnica